ResearchGate scende a patti con gli editori scientifici?

resgateResearchGate (RG) ha annunciato pochi giorni fa di aver raggiunto un accordo con gli editori Springer Nature, Cambridge University Press e Thieme per collaborare alla condivisione di articoli, proteggendo sia i diritti degli autori sia degli editori, tentando di risolvere, almeno in parte, le controversie sul diritto d’autore tra la piattaforma e gli editori. L’accordo, infatti, sembra essere conseguenza della polemica dello scorso anno quando l’International Association of Scientific,Technical and Medical Publishers (STM),  aveva chiesto formalmente a RG di migliorare la comunicazione con i propri utenti sulle politiche di condivisione degli articoli alla luce del fatto che molti articoli condivisi sulla piattaforma infrangono il copyright.

L’accordo prevede un processo di notifica da parte degli editori delle violazioni del copyright a RG che a sua volta si impegna a garantire la rimozione immediata di quei contenuti. RG collaborerà inoltre con gli editori per informare i propri utenti su quale materiale possono liberamente condividere sulla piattaforma.
Gli editori avranno una maggiore consapevolezza di quando e dove il loro materiale viene condiviso, ma, secondo l’accordo, non saranno in grado di bloccare o filtrare preventivamente gli studi che vengono caricati su RG. Quest’ultima clausola ha sollevato reazioni negative da parte di altri colossi dell’editoria scientifica, in particolare Elsevier e l’American Chemical Society, che vogliono spingere RG ad assumersi la responsabilità di esaminare gli articoli prima che vengano pubblicati sulla piattaforma.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...