Open Peer Review Module per gli archivi istituzionali

OPRM_logoIl 27 aprile prossimo verrà presentato a Madrid l’Open Peer Review Module (OPRM) sviluppato da Open Scholar in collaborazione con 5 partner spagnoli e finanziato dal progetto OpenAIRE2020. L’obiettivo è quello di offrire uno strumento per garantire una peer review aperta a tutte le tipologie di lavori depositati negli archivi ad accesso aperto in modo da equiparare, in termini qualitativi, i lavori depositati negli archivi aperti e quelli pubblicati sulle riviste al fine di ridefinire il ruolo degli archivi istituzionali per il futuro della valutazione scientifica. Un sistema di tag e opzioni di ricerca avanzate permetterà di individuare facilmente tutti i lavori depositati negli archivi aperti che hanno ricevuto peer review. Il progetto prevede la graduale conversione degli attuali archivi aperti in piattaforme in grado di assicurare un processo di valutazione aperto e trasparente ad opera della comunità dei pari e riportare in questo modo il processo di valutazione in mano alla comunità scientifica. L’OPRM sarà inizialmente sviluppato come un plugin per i repository che utilizzano Dspace, ma verrà successivamente adattato anche ad altri software come ad esempio EPrints.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...