OA2020

OA2020In occasione della conferenza mondiale sull’open access Berlin 12 è stata lanciata una proposta sulla necessità di convertire le risorse attualmente investite negli abbonamenti alle riviste in fondi per supportare modelli sostenibili di accesso aperto. A tal fine, recentemente è stato lanciato il sito OA2020 per facilitare la collaborazione e lo scambio tra tutte le parti coinvolte: le università, gli enti di ricerca, i finanziatori, le biblioteche e gli editori. Il sito è gestito dalla Max Plank Digital Library e presenta una dichiarazione di interesse (Expression of Interest), sottoscritta ad oggi da 35 istituzioni tra cui anche la Fondazione Telethon, e una tabella di marcia (Roadmap), indirizzata alle biblioteche delle varie istituzioni individuate come i principali referenti del passaggio. La Roadmap elenca tutti i passi da compiere per il passaggio da un sistema economico di pubblicazioni scientifiche per abbonamenti ad un modello interamente ad accesso aperto. L’iniziativa ha sollevato molte polemiche, soprattutto tra i fautori della necessità di dare maggiore impulso agli archivi aperti rispetto alle riviste OA. Per approfondire segnaliamo un post sull’argomento di Richard Poynder e, soprattutto, le relative risposte, tra cui anche quelle di Stevan Harnad, che hanno scatenato un vero e proprio dibattito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...