Peer review in 2015: a global view

Peer-Review-2015-white-paper-2L’editore Taylor & Francis ha recentemente proposto un sondaggio sulla peer review a ricercatori che hanno lavorato con loro in qualità di autori, revisori o editor nel 2013. Il sondaggio ha coperto gli aspetti pratici ed etici dei prevalenti modelli di peer review analizzando anche le opinioni dei rispondenti sui nuovi modelli aperti. I risultati sono stati pubblicati la scorsa settimana in un white paper che, a parte la conferma che la quasi totalità dei ricercatori sono d’accordo sul fatto che la peer review è necessaria per stabilire la qualità di un articolo (78%), presenta alcuni dati molto interessanti: la maggioranza dei ricercatori preferisce la double blind peer review (vista come garanzia di imparzialità) rispetto a nuove forme di revisione quali la post o open peer review, ribadisce la centralità della figura dell’editor nella preselezione di lavori di qualità e suggerisce l’importanza di una prima selezione fatta in tempi brevi (non più di un mese). Segnaliamo anche un post dal blog Scholarly kitchen che, partendo da un commento sul sondaggio, offre interessanti spunti di riflessione sulla questione della peer review.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...