Contro la manipolazione della peer review

COPESono numerose le problematiche legate al sistema della peer-review ma, in seguito a recenti tentativi di frode, si è resa indispensabile la necessità di effettuare controlli più rigorosi.
Vari editori (tra cui Elsevier, Wiley, SAGE, PLoS e BiomedCentral) hanno dichiarato di aver subito tentativi di frode da parte di autori che intendevano pubblicare nelle loro riviste.
BMC ha condotto alcune indagini da cui è emersa l’esistenza di un sofisticato sistema di contraffazione della peer review probabilmente gestito da sedicenti agenzie che offrono servizi editoriali agli autori, che sembra abbiano fornito agli autori liste di falsi revisori da proporre per il referaggio.
PLoS, sulla base di queste scoperte e dopo aver individuato un tentativo di frode ai danni di PLoS ONE, ha deciso di adottare i seguenti provvedimenti: agli autori non sarà più possibile suggerire i nomi dei revisori e ogni anomalia nella presentazione degli articoli verrà indagata attenendosi alle recenti linee guida per gli editori del Committee on Public Ethics (COPE).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...